IL QUESTIONARIO DEL DOTT. ROBERT COOK

SCARICA IL QUESTIONARIO


 
Tutti i problemi sotto elencati (ovviamente, esclusi quelli esitati in incidenti con esito irreversibile) sono stati risolti, in ripetute occasioni, eliminando il morso.
 

 

 
Il dott. Cook invita i possessori della Bitless Bridle a completare direttamente la prima colonna di questo questionario, e la seconda colonna dopo che hanno utilizzato la Bitless Bridle per un mese o piu'.
 

 

 

 

 

 

 
Nome del proprietario:
 

 

 
Indirizzo:
 

 

 

 

 

 

 
Tel #:
 

 

 
Indirizzo e-mail:
 

 

 
NOME, sesso ed età del cavallo:
 

 

 
RAZZA O TIPO:
 

 

 
Da quanti anni possedete il cavallo?
 

 

 
Disciplina equestre praticata (svago, escursionismo, endurance, dressage, completo ecc)?
 

 

 
Data di compilazione del questionario:
 

 

 
Quando sono cominciati i problemi, e qual'è stato il primo problema?
 

 

 

 

 

 

 
In che mese/anno avete cominciato a usare la Bitless Bridle?
 

 

 
Tempo trascorso dal primo utilizzo della Bitless Bridle:
 

 

 
Che tipo di morsi avete provato prima di abbandonarli del tutto?
 

 

 
Il vostro cavallo è anche scalzo?
 

 

 
Quando avete iniziato approssimativamente ad applicare il programma barefoot (cavallo scalzo)?
 

 

 
I cambiamenti descritti più sotto sono avvenuti in un periodo in cui il cavallo era anche sferrato?
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Item


QUESTIONARIO SUL PROFILO COMPORTAMENTALE

   

 

 
   

 

 

 

 

 
Nei seguenti 100 e più punti, tagliate ogni domanda non applicabile, o scrivete delle note se
 

 

 
Necessario. Se per le note vi serve più spazio, aggiungete una nota numerata come allegato al
 

 

 
questionario. I problemi particolarmente gravi sono scritti in rosso.
 

 

 

 

 

 

 
DOLORE (espresso in genere attraverso varie manifestazioni di PAURA)
 

 
A TIMORE: ansioso, imprevedibile, “su di giri”, nervoso, spaventato, ombroso, “vede mostri”, facile al panico, teso, stressato, apprensivo
 

 
B FUGA: Difficile da rallentare o da fermare, tende alla fuga, si precipita sui salti, pesa sulla mano
 

 
C AGGRESSIVITA': Polemico, provocatorio, aggressivo, ribelle, irritabile, bisbetico, risentito, ostile, arrabbiato
 

 
D BLOCCO: Tira indietro, imbrancato, rifiuta nei salti, si impenna, sgroppa, rifiuta di indietreggiare, resistente, testardo come un mulo
 

 

 
`
 

 

 
PROBLEMI NELLA GESTIONE PRIMA DI MONTARE
 

 
1 Il vostro cavallo è difficile da prendere nel paddock (perchè si aspetta dolore al momento del lavoro, ma anche a causa sensibilità della testa per neuralgia trigeminale)
 

 
2 Difficoltà dell'applicare la testiera; alza la testa, scuote la testa, serra i denti, va in panico alla sola vista della testiera, si bagna di sudore
 

 
3 Difficoltà nel togliere la testiera; il cavallo non apre la bocca, la testa si alza di scatto e il cavallo tira all'indietro
 

 
4 Poco socievole in box, non amichevole, tira all'indietro le orecchie, morde o minaccia di mordere. Allontana la testa e mostra i posteriori
 

 
5 Sensibilità della testa: reagisce al tentativo di essere toccato sulla testa, difficile da maneggiare (o da tosare) attorno alla bocca, orecchie e ciuffo
 

 
6 Il vostro cavallo si irrita se maneggiate il suo prepuzio e ha bisogno di essere tranquillizzato quando dev'essere pulito (in un cavallo il problema è stato risolto, dopo eliminato il morso!)
 

 
7 Difficoltà nel caricamento sul trailer
 

 

 

 

 

 

 
PROBLEMI CHE RENDONO LA MONTA STESSA PIU' COMPLESSA, DIFFICILE O PERICOLOSA
 

 
8 Cavallo difficile da montare, agitato, teso (collo rigido, orecchie all'indietro), si muove sempre prematuramente, può impennarsi
 

 
9 Sgroppa, smontona o talora gira su se stesso. Comportamento spesso scatenato da una richiesta di transizione dal trotto al galoppo.
 

 
10 Si impenna, senza cadere o cadendo sulla schiena (capottamento). Potenzialmente fatale per il cavallo e il cavaliere.
 

 
11 “Sopra il morso” (fruga con naso nell'aria), testa alta, “guarda le stelle”; troppo chiuso; evita il morso; insellato
 

 
12 “Dietro la mano”, “troppo chiuso”, troppo flesso, tocca il petto con il mento, sputa il morso
 

 
13 Morde il morso, ossia lo mette fra il primo molare superiore e inferiore. La bocca resta aperta e il controllo del cavallo è perduto (vedi anche punto #62)
 

 
14 Risposta eccessiva agli aiuti, ipersensibilità al morso.
 

 
15 Fibrillazione atriale; probabilmente scatenata dalla disidratazione causata dalla sudorazione indotta del morso, e esacerbata dall'uso di un diuretico (Salix)
 

 
16 Mancanza di finezza nel controllo, generale “infelicità” durante il lavoro
 

 
17 Pigro, fiacco, si stanca facilmente, manca di vitalità, avvilito, “non va”, necessità di speroni
 

 
18 Distratto, pasticcione, irrequieto al lavoro. Pensa alla sua bocca dolorante piuttosto che al lavoro che sta svolgendo.
 

 
19 Suda eccessivamente, eccitato e incapace di stare tranquillo durante il lavoro, si copre di schiuma
 

 
20 Nessun progresso o progresso lento nell'addestramento,”ristagno”
 

 
21 Durante le gare di endurace, rifiuto, riluttanza o difficoltà nel mangiare o nel bere a sufficienza a causa del morso e probabilmente anche a causa della bocca dolorante.
 

 
22 Orecchie rivolte di lato durante il lavoro, tenta di mordere gli altri cavallo che gli vengono a fianco, raramente orecchie indietro durante il lavoro (vedi anche punti # 39 e # 43)
 

 
23 Labbra che sbattono (labbro inferiore che penzola e sbatte rumorosamente) durante il lavoro
 

 
24 Dormicchiare (rifiuto o riluttanza a procedere), “imbrancamento”, “blocco”
 

 
25 Indietreggiamento per evitare il morso. Abitudine a girarsi rapidamente senza che gli sia stato richiesto.
 

 
26 Rifiuto di piazzarsi e rimanere piazzato, continua irrequietezza
 

 
27 Impossibilità di lavorare by 'ponying' (as on the racetrack) a causa del dolore alla bocca quando condotto con una testiera con morso
 

 
28 Durante il lavoro in maneggio o in paddock, guarda ripetutamente verso i box passando davanti al cancello
 

 
29 Al lavoro o a riposo, presenta varie pieghe attorno alle narici e agli angoli della bocca, labbra corrugate, labbro inferiore sovrapposto al superiore
 

 
30 Non collaborante (non disponibile al “lavoro di gruppo”), considera il cavaliere un antagonista e un fastidio piuttosto che un partner/leader
 

 
31 Espressione ansiosa degli occhi, manifestata da un occhio sgranato o in perenne movimento, o dall'esposizione della parte bianca dell'occhio
 

 
32 Incrocio delle mascelle
 

 
33 Frattura dell'apice dell'osso nasale o della mascella da uso troppo energico di un hackmore a leva, dopo che è stato eliminato il morso
 

 

 

 

 

 

 
NEVRALGIA FACCIALE (SINDROME DELLA TESTA SCOSSA) NB: Qualsiasi segno elencato nelle altre sezioni può anche far parte della sindrome della testa scossa,
 

 

 
ossia, un cavallo che scuote la testa può essere anche un cavallo incappucciato, un 'nose-poker', 'head tilter', etc., etc.,
 

 
34 Sbattere la testa, agitare la testa, sollevare il naso (soprattutto al lavoro e più spesso in estate)
 

 
35 Sbattere la testa verticalmente a riposo nel box o in campo
 

 
36 Raggrinzimento e talora elevazione (“flipping”) del labbro superiore durante il lavoro, come nella risposta dell'estro. Chiusura parziale delle narici
 

 
37 Al lavoro, sfregamento del muso sulla zampa anteriore. A riposo, estensione dell'anteriore e sfregamento del muso o della parte laterale della faccia sull'anteriore.
 

 
38 Portare il naso vicino a terra durante il lavoro e talora sfregare effettivamente il naso a terra
 

 
39 Sfregare il naso a terra da fermo
 

 
40 Starnutire e sbuffare
 

 
41 Sbadigliare durante l'applicazione della testiera o del collare (spesso accompagnato dallo scuotimento della testa), sbadigliare durante o dopo il lavoro
 

 
42 Scoreggiare o ruttare durante il lavoro (e anche a riposo) come risultato di areofagia (sequela del fatto di tenere la bocca aperta durante il lavoro o degli sbadigli)
 

 
43 Blefarospasmo (ammiccamento rapido e talora rumoroso) e/o fotofobia (ipersensibilità alla luce intensa)
 

 
44 Mangiare al volo (mangiare in moto), brucando l'erba o afferrando le foglie degli alberi nel passargli vicino (vedi anche punto # 24)
 

 
45 Particolarmente “difficile” nei giorni ventosi, sotto la pioggia, o vicino ad un albero (fenomeni correlati all' ”ipersensibilità della testa” menzionata al punto # 5 precedente)
 

 
46 Durante o dopo l'esercizio, tenta di mordere la leva dell' hackamore, del morso, le redini, gli stivali del cavaliere o un cavallo a fianco
 

 
47 Occhi umidi e scolo nasale che accompagnano o seguono lo scuotimento della testa
 

 
48 Tosse all'inizio del lavoro, o tosse accompagnata da scuotimento della testa
 

 
49 Scuotimento orizzontale o rotatorio della testa (come un cane con fastidio alle orecchie)
 

 
50 Contrazione del muscolo della guancia (massetere) su uno o entrambi i lati (vedi anche “digrignare i denti” al punto # 67 più oltre)
 

 

 

 

 

 

 
DIFFICOLTA' NELLA RESPIRAZIONE, IN GRAN PARTE CAUSATE DA OSTRUZIONE DELLE VIE AEREE
 

 
51 Bocca aperta, che permette all'aria di entrare nella cavità orale; uno dei molti meccanismi attraverso i quali il morso causa l'ESP (elevazione del papato molle) e il DDSP (dislocazione dorsale del palato molle)
 

 
52 Flessione della nuca causata dal morso (osso nasale verticale rispetto al suolo o peggio) che ostruisce le vie aeree a livello della gola
 

 
53 Lingua “dietro il morso”, “lingua inghiottita”, che ostruisce la gola e la camera della fonazione (laringe)
 

 
54 Lingua “sopra il morso”, causa perdita di controllo ma ostruisce anche le vie aeree
 

 
55 Respiro pesante, rantolo, stridore laringeo, causati da elevazione o dislocazione dorsale del palato molle (ESP o DDSP)
 

 
56 Dislocazione dorsale del palato molle (DDSP), emissione di suoni gutturali, crisi di soffocazione inspiratorie e espiratorie. Riflessi della tosse e “gagging”
 

 
57 Intrappolamento dell'epiglottide; una sequela della bocca aperta e della successiva ESP/DDSP
 

 
58 Ostruzione della gola con collasso dinamico della laringe e della trachea, e deformazione strutturale della trachea (trachea “a fodero”, a fessura)
 

 
59 Edema polmonare da asfissia (“sanguinamento” polmonare o emorragia polmonare da lavoro [exercise-induced pulmonary hemorrhage – EIPH] )
 

 
60 Tosse esplosiva durante il lavoro come complicanza postoperatoria della chirurgia sulla laringe
 

 
61 Singhiozzi, “colpi” (contrazioni sincrone diaframmatiche), ad esempio per stress o disidratazione durante un'escursione; disidratazione da diuretici (Salix) ecc.
 

 

 

 

 

 

 
PROBLEMI CAUSATI DA TRAUMA FISICO DIRETTO ALLA BOCCA
 

 
62 Ragadi, irritazioni, tagli o depigmentazioni all'angolo della bocca (angolo delle labbra)
 

 
63 Fiaccature delle gengive alle barre, o veri tagli; sanguinamento dalla bocca
 

 
64 Inappetenza per un giorno o qualcosa di più dopo una gara o altro lavoro, da dolore alla bocca
 

 
65 Caduta di cibo dalla bocca a causa di una bocca dolorante
 

 
66 Ulcere all'interno della guancia a causa di punte (molto comune)
 

 
67 Creste ossee (periostite mandibolare) sulle barre della bocca (diagnosticate con la palpazione o con radiografia). Estremamente comune
 

 
68 Erosione e perdita prematura dei molari della mandibola, da abitudine a prendere il morso con i denti
 

 
69 Frattura composta della mandibola da inciampo del cavallo libero su una redine o da caduta di un cavaliere che si appende alla redine
 

 
70 Frattura stellata delle barre della bocca seguita da necrosi ossea e da formazione di sequestro
 

 
71 Amputazione della lingua, estesa o parziale, o cicatrice profonda
 

 

 

 

 

 

 
ALTRI PROBLEMI CHE RIGUARDANO SOPRATTUTTO LA BOCCA
 

 
72 Odia il morso, morde, mastica o stringe il morso, digrigna i denti (bruxismo), agita continuamente il morso, “con la bocca occupata”, evita il contatto della mano
 

 
73 Lingua penzolante, lingua protrudente durante il lavoro e talora (più raramente) a riposo. Durante il lavoro, spesso associata a “lingua sopra il morso”.
 

 
74 Pesante sul morso, “duro in bocca”, “con la bocca rovinata”, specialmente sulla strada del ritorno a casa, sono necessari chili di peso sulle redini piuttosto che grammi
 

 
75 Eccessiva salivazione (da stimolo inappropriato di riflessi digestivi), schiuma alla bocca, sbava
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
PROBLEMI CHE INTERFERISCONO SOPRATTUTTO CON L'ANDATURA
 

 
76 Rigidità nel collo, rigidità delle mascelle, rigidità nella nuca, non “rilassa” o “flette” le mascelle (ossia non apre la bocca, cosa che non dovrebbe fare in ogni caso!)
 

 
77 Passo rigido o instabile (zoppia imputabile alla mano). Passo corto con diminuzione della velocità
 

 
78 Scarso coordinamento. Il morso causa segni che sono facilmente confusi con la mielite protozoaria equina (EPM).
 

 
79 Piega la testa durante il lavoro o rifiuta di tenere la testa lungo la linea di avanzamento. Manifestazione accompagnata dal piegamento del collo.
 

 
80 Incespica, spesso manifestando anche indolenza e perdita di interesse per il lavoro
 

 
81 Mancanza di coraggio o di fiducia, non “in avanti”, rifiuta i salti, manca di impulso nei posteriori
 

 
82 Pesante negli anteriori, si appoggia al morso, tiene la testa bassa
 

 
83 Difficile da girare in una o entrambe le direzioni o da far procedere in linea retta, “tira”, “ha l'aria di sopportare”, “tira in dentro” o “tira in fuori”, “strattona sul morso”
 

 
84 Affaticamento e/o ostruzione delle vie aeree in piena velocità che porta a una caduta con conseguente frattura di un arto (purosangue da corsa in particolare)
 

 
85 Collasso (da affaticamento prematuro scatenato da respiro corto causato dal morso)
 

 
86 Trottigna, si impenna, o “affretta” quando gli viene richiesto il passo
 

 
87 Rifiuto o difficoltà a indietreggiare. Incapacità di indietreggiare in linea retta.
 

 
88 Si raggiunge (colpisce l'anteriore con il posteriore dello stesso lato)
 

 
89 Profilo invertito (posizione alta della testa, schiena insellata), 'strung-out'
 

 
90 Grufolare, 'gagging,' 'imdardarsi, tuffarsi con la testa o estendere improvvisamente la testa strappando le redini dalle mani del cavaliere, strattonare
 

 
91 Crisi rabdomiolitica (crampi muscolari, azoturia, rabdomiolisi da sforzo); i cavalli molto tesi, nervosi, e stressati sembrano essere predisposti
 

 
92 Agitare o contorcere la coda ('flashing'), soprattutto quando viene richiesto il canter o l'indietreggiamento. In alternativa, coda stretta al corpo (segno di rigidità della colonna vertebrale)
 

 
93 Rifiuto o riluttanza a variare l'appoggio o ad appoggiarsi su un arto in particolare
 

 
94 Trascinare le punte dei posteriori, strascicare i piedi
 

 
95 Riluttanza a mantenere il canter
 

 
96 Un'allarmante sotterfugio costituito da andare contro o molto vicino a ostacoli fissi (per esempio, i pali del maneggio) nel tentativo sloggiare (“sfregarsi via”) il cavaliere
 

 
97 Falsa riunione (dalla pressione sul morso invece che da impulso dai posteriori), che produce campi muscolari alle mascelle, al collo, alle spalle, alla schiena e ai quarti
 

 

 

 

 

 

 
CAUSE DI MORTE IMPROVVISA
 

 
98 Un'impennata può provocare il ribaltamento all'indietro e la frattura della base cranica o dolla spina dorsale
 

 
99 Un episodio di sanguinamento polmonare grave può portare alla morte per asfissia
 

 
100 Asfissia parziale da morso -> affaticamento prematuro in cavallo da corsa -> caduta -> frattura di un osso lungo che richiede eutanasia
 

 
101 Affaticamento per la setssa causa può causare un “passo falso”, un collasso con inabilità irreversibile, e eutanasia
 

 

 

 

 

 

 
EFFETTI DI TUTTI I SEGNI PRECEDENTI SUL CAVALIERE
 

 
102 Il cavaliere giudica “scarsa” la sua capacità, quando, invece, il cavaliere dovrebbe incolpare i suoi “attrezzi” (il morso)
 

 
103 Senso di frustrazione per l'apparente incapacità di padroneggiare l'arte dell'equitazione
 

 
104 Un crescente nervosismo che giunge quasi all'ira verso il cavallo
 

 
105 Una crescente riluttanza ad esercitarsi regolarmente con il cavallo e la tendenza a cercare delle scuse
 

 
106 Una perdita dell'armonia fra cavallo e cavaliere così importante per qualsiasi forma di equitazione di buona qualità
 

 
107 La monta cessa di essere piacevole per il cavaliere (o per il cavallo)
 

 
108 Perdita di fiducia, paura di montare, e decisione di abbandonare l'equitazione del tutto
 

 
109 Decisione di vendere o mettere in allevamento un cavallo che sembra aver problemi incurabili, e di comperarne un altro per montare
 

 
110 Difficoltà economiche derivanti da costosi tentativi di curare i problemi con metodi diversi dalla rimozione della loro causa, il solo rimedio logico
 

 
111 Lesione personale (qualsiasi cosa dalla frattura della clavicola fino a esperienze quasi mortali)
 

 

 

 

 

 

 
NOTE (compresi ulteriori segni): Per esempio, sono state un problema delle ulcere sulla lingua o sul palato?
 

 

 
Al momento, non vi è alcuna evidenza che colleghi il ticchio d'appoggio all'uso del morso, ma sarebbe importante notare la presenza di tale comportamento per l'eventualità che tale
 

 

 
Collegamento potesse essere dimostrato. Lo stesso vale per il problema dell'automutilazione nel box.
 

 

 

 

 

 

 
(NB: La ripetizione del questionario nel tempo è estremamente utile)
 

 

 

 

 

 

 
SEQUENZA DELLA COMPARSA DEI PROBLEMI SOPRA ELENCATI: L'ordine di comparsa dei problemi è un'informazione di particolare interesse. Se possibile, costruite un grafico temporale cronologico dei problemi (1°,2°, 3° ecc) che avete notato. Se il cavallo aveva già un insieme di problemi al momento dell'acquisto, questi dovrebbero essere evidenziati. Se, dopo che avete tenuto il cavallo in osservazione per qualche tempo, due sintomi sono comparsi insieme, potrebbero essere marcati con un segno uguale.
 

 

 

 

 

 

 
SEQUENZA DI RISOLUZIONE DEI PROBLEMI: Sarebbe anche interessante conoscere l'ordine in cui i problemi sono scomparsi usando la Bitless Bridle.
 

 

 

 

 

 

 
I questionari possono essere completati a computer e inviati a: questionario@bitlessbridleitalia.com
 

 

 
Oppure stampati, completati a mano, e spediti a:
 

 

 
Alberto Barozzi
 

 

 
strada dei boschi, 19
 

 

 
15051 Carezzano (AL)
 

 

 

 

 

 

 
OFFICE USE ONLY
 

 

 
Major problems with bit:
 

 

 
Total number of problems when bitted: …...
 

 

 
Number of problems solved after using BB for ……. months/years = …... (……%)
 

 

 
Number of problems remaining after BB used for …… months/years = …… (……%)
 

 

 
Number of problems that developed after using BB that were not present before ……
 

 

 

 

 

 

 
NOTES:
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
RECOMMENDATIONS: